• Oggi, con Internet, i Social Network e tutte le diavolerie del caso, un Curriculum Vitae sembra fuori moda. Lo so bene, infatti ho un po' di siti e di link a mio nome che mi garantiscono una credibilità che va oltre l'elenco dei lavori stampato su di un A4. Ma sono un nostalgico romantico... nonché uno che preferisce lasciarsi aperte tutte le porte, comprese quelle "vecchie" e desuete, come questo stesso vocabolo. Pertanto, ecco un sintetico CURRICULUM VITAE che riporta una selezione dei miei lavori: quelli più significativi.

  • Scrivere la propria Biografia è una roba tremenda, che fa sembrare boriosi e rischia di portare alla schizofrenia. Però mi rendo conto che, anche solo per soddisfare qualche curiosità (e per non rispondere sempre allo stesse domande che, nel mio piccolo, mi vengono quasi continuamente rivolte dai curiosi del mestiere), può essere utile. Qui, pertanto, trovate una mia PSEUDO AUTOBIOGRAFIA che, credo, non sarà utile a nessuno se non alla mia labile memoria. Così, giusto per ricordarmi come diavolo sono arrivato sin qui.

  • Non ho, purtroppo, l'abitudine di scattare foto. Così, di cose fatte come viaggi, uscite, feste o simili, non ho mai ricordi. Il problema è che tengo lo stesso atteggiamento anche per le grandi occasioni, per i lavori interessanti o i Set speciali: non scatto una foto, mai. Se ci aggiungete che ho scarsa memoria... il danno è fatto. Per fortuna, in particolari occasioni, ci sono fotografi dedicati a documentare quanto sta accadendo. Se non fosse così, non avrei queste GALLERIE FOTOGRAFICHE con cui mantenere vivo il ricordo.

  • Ebbene sì: su qualche giornale ci sono finito anche io, e non per rapina a mano armata o furto con scasso, no... non ancora, almeno. Ci sono finito perché qualcuno dei miei lavori ha incontrato il favorevole parere del pubblico e quello di qualche giornalista. Quindi, con un pizzico di vanto, che fa bene all'autostima, vi rimando alla mia privata, e personale, RASSEGNA STAMPA. Io ho, ovviamente, anche le versioni cartacee di tutti gli articoli in mostra: sono appesi in casa e nel mio Studio, a riempire l'Ego. E che cacchio...