24 Ago 2019

Sul come sentirsi sempre studente. Tutta la vita…

Quando lavoravo sui Set di Film di cosiddetta “Serie A”, ovvero quelli che poi escono realmente al Cinema, quelli per cui c’è gente che paga alcuni Euro per vederli, ero soggetto ad avere, sotto di me, in scala gerarchica, alcuni Assistenti aspiranti Registi.

Erano ragazzi e ragazze che uscivano da Scuole di Cinema e che erano pronti, secondo il loro punto di vista, ad affrontare un Set vero… solo perché avevano visto tutti i film di Tarantino.

Quello dell’Assistente alla Regia – questo il ruolo a cui mi riferisco – è un lavoro ingrato, fatto di caffè, di fotocopie, di telefonate, di ore passate a centinaia di metri dal Set con una radio in mano per bloccare il traffico durante il Ciak.

Ma è un lavoro che, se affrontato bene, permette di capire il mestiere del Cinema.

E nei Set in cui ho lavorato, come Aiuto Regista, raramente ho trovato degli Assistenti alla Regia che sapessero cosa fare. O che, peggio, sapessero come si muoveva un Set vero.

Una notte di Marzo, nel cuore di Napoli, durante le riprese di “MILIONARI“, ebbi l’illuminazione: occorreva un approccio alla formazione cinematografica diverso da quello presente nel panorama attuale italiano.

Quella che inizia il prossimo Ottobre è la settima edizione del Corso FilmMaking.

Col Corso FilmMaking prendo giovani allievi ed allieve che sanno poco o niente di Cinema, Riprese Video, Produzione e Regia e li porto, nel corso di un Anno Accademico, a realizzare un proprio lavoro in video, scritto e diretto da loro.

Il percorso prevede di affrontare il workflow tipico di un progetto cinematografico: dalla scrittura alla produzione, dalla fotografia al suono, dalla regia al montaggio.

Ognuno dei miei ragazzi affronta il processo riferendosi al proprio progetto – una sceneggiatura scritta ad inizio anno – e impegnandosi nei progetti dei colleghi di corso con ruoli e mansioni diverse.

Se vi interessa saperne di più, il SITO DEL CORSO può aiutarvi.

Quello che voglio sottolineare in questa sede è che, su Set blasonati e super collaudati, i miei ragazzi dell’Anno I si sono dimostrati preparati sopra ogni aspettativa.

E da questo anno, parte anche l’Anno II. Bella novità, eh?

“Signor Ferrara, ma lei non ha paura di creare concorrenza?”

No, anzi: spero che, attraverso i miei allievi, possa finalmente trovare lavoro…

Che poi, detto tra noi, a me Tarantino neanche piace…

Nello Ferrara

A PROPOSITO DELL'AUTORE
Mi chiamo Nello Ferrara. Classe 1972. Sono Regista e Sceneggiatore. Oltre che Autore Crossmediale e Docente di FilmMaking. Mi sono avvicinato al mondo dell'Entertainment giovane, molto giovane. A 13 anni, grazie alle possibilità di un vicino di casa facoltoso, ho iniziato a girare video e cortometraggi montando direttamente "in macchina", come si dice in gergo. "Pubblicità Alternative", le chiamavo. La qualità era quella del VHS. La risoluzione una SD. Pensare alle possibilità dei giovani FilmMaker, oggi, coi mezzi di oggi, mi ha spinto fino a qui: CORSO FILMMAKING e THE DIGITAL VIDEO

Lascia una risposta

*

captcha *